Home > Attività > Lavoro accessorio
lavoro-accessorio

Lavoro accessorio

Per far fronte alle difficoltà economiche ed occupazionali di molte famiglie, la città di Torino – in collaborazione con Compagnia di San Paolo, INPS ed INAIL – ha avviato da alcuni anni il progetto denominato “lavoro accessorio”, dove il singolo lavoratore viene inserito all’interno di un’organizzazione nonprofit con un contratto di lavoro di 3 mesi ed uno stipendio complessivo di € 3.000,00.
Destinatari del progetto sono cittadini italiani e stranieri con regolare permesso di soggiorno residenti sul territorio in cui sono chiamati ad operare e coinvolge anche giovani con età inferiore ai 29 anni che si affacciano per la prima volta al mondo del lavoro oppure frequentano l’università.
Un progetto analogo riguarda i possessori di social card che possono usufruire, con le stesse modalità, di uno stipendio di € 500,00 per un totale di 200 ore lavorative in 3 mesi.
Gli Asili Notturni partecipano attivamente ad entrambi i progetti e seguono 36 soggetti per un totale annuo di € 84.000,00 netti erogati.
Tale operazione rappresenta per la spesa pubblica un significativo investimento perché, all’aiuto economico, si aggiungono ulteriori valori in riferimento alla maggiore autostima dei soggetti coinvolti, al senso di appartenenza ed all’inserimento (o reinserimento) nel mondo del lavoro.